Cosa vedere a Vicenza in due giorni non è sempre ciò che è immediatamente ovvio. Se stai pensando che Vicenza sia strettamente commerciale, allora ripensaci. Un viaggio a questo piccolo gioiello ti mostrerà una città che è un tesoro di attrazioni interessanti, dalla storia trovata nelle sue strade alla cultura moderna che pervade ogni angolo.

Vicenza si trova sulla parte nord-orientale dell’Italia, tra Venezia e Milano. È conosciuto storicamente per i numerosi eleganti edifici costruiti dal famoso architetto Andrea Palladio. Questi includono la Basilica Palladiana, il Palazzo Chiecato e il Teatro Olimpico, che ospitano un antico teatro. Appena oltre la vicenza, ai piedi delle appenne della montagna, si trova i grandi palazzi del Rinascimento di Siena e della Toscana.

Allora, cosa c’è da vedere a Vicenza in due giorni? Il primo giorno è dedicato ad esaminare l’architettura del tempo di Palladio, a cominciare da Palazzo del Comando, o Palazzo della Croce Sacra. Costruito nel tardo XIII secolo, doveva essere un luogo di incontro per la Chiesa cattolica romana. Oggi, serve ancora quella scopo. Altri edifici includono la Santa Maria Novella, o la Casa Bianca e la House di Stato Vicenza, o l’ufficio di stato.

Successivamente, esploreremo la cultura e l’arte che pervadere la città. Vicenza è stata a lungo un centro per l’arte italiana, e gran parte di questa arte è ancora esposta nei numerosi musei o nelle gallerie d’arte in quanto sono chiamati in tutto il paese. Due esempi di questi sono il Museo Civico di Vicenza e il Museo Napoletanum, o il Museo Napoletano. Oltre a questo, ci sono dei murali dipinti in città, oltre a diverse gallerie d’arte che mostrano opere da vari artisti.

Un’altra area di Vicenza, che è famosa per le sue chiese è il Duomo Stellare. Questa chiesa italiana, che è stata distrutta nella seconda guerra mondiale, ora funge da museo. Uno dei dipinti più famosi di questa chiesa è una rappresentazione di San Pietro e Santa Maria. Altri pezzi includono anche affreschi raffiguranti scene dalla vita della Vergine.

Nel tuo prossimo viaggio a Vicenza, potresti voler fare una visita al Duomo, o all’ufficio Santo. Il Duomo, o il Santo Ufficio, è uno dei musei più importanti in tutta Italia. Fu costruito durante il 13 ° secolo ed è una delle chiese cattoliche meglio conservate in tutta Europa. Attraverso mostre e display, puoi conoscere la vita dei sei leader religiosi che hanno contribuito a costruire questo edificio. Molti famosi pezzi di opere d’arte cattolici possono essere trovati all’interno delle sue mura, come un dipinto dell’ultima cena di Leonardo da Vinci.

La prossima cosa che potresti voler fare mentre a Vicenza è prendere in alcune delle località più famose. I più famosi sono la Santa Maria Novella e il Santa Croce. Puoi andare in un tour a piedi dei giardini e fermarsi al famoso Castello di San Gimignano. Il Santa Croce è noto per essere uno dei punti più fotogenici in tutta Italia. In effetti, molte persone scelgono di scattare foto di se stessi al sito ogni anno durante il festival di Primavera.

Ci sono così tante località più famose che potresti desiderare di esplorare i tuoi due giorni a Vicenza. In effetti, durante il tuo tempo qui, potresti anche decidere di aggiungere luoghi ancora più famosi alla tua lista. Se soggiorni in un hotel di lusso a Vicenza durante il tuo soggiorno, chiedi al tuo concierge di suggerire più attrazioni turistiche. Sapranno dove trovare cose più interessanti da fare mentre sei qui.

Previous articlecosa vedere a Spoleto?
Next articleCosa vedere a Siviglia: la tua guida
Fotografo, social media manager, prossimo alla laurea magistrale. Ho voluto aprire questo blog per pura passione nei confronti dei viaggi, dei luoghi e delle piccole storie.

Rispondi