people standing on road beside market and high rise buildings

Elegante ma sempre vivace, Buenos Aires racchiude l’essenza stessa dell’Argentina. La seconda città più grande del Sud America, Buenos Aires è la capitale politica, economica e culturale dell’Argentina , nonché la porta di accesso al resto di questa grande nazione. Vediamo cosa vedere a Buenos Aires.

1. Plaza de Mayo

Cosa vedere a Buenos Aires
Piazza Maggio

#1 Cosa vedere a Buenos Aires La Belle Époque di Buenos Aires è evidente negli splendidi edifici coloniali antichi che si trovano in Plaza de Mayo. Istituita nel XVI secolo, questa deliziosa piazza di due isolati è stata teatro di molti eventi importanti nella storia della città, dalla rivolta contro la Spagna nel 1810 alle continue veglie tenute dalle Madres de la Plaza de Mayo (Madri di Plaza de Mayo) i cui figli “scomparvero” durante il regno della giunta militare dal 1976 al 1983.

Gran parte dell’area è ora interamente pedonale, comprese le famose Florida Street e Lavalle Street, e numerose attrazioni possono essere facilmente incluse in un divertente tour a piedi della zona. Di conseguenza, Plaza de Mayo è il luogo perfetto per iniziare la tua avventura turistica a Buenos Aires, orientandoti mentre visiti monumenti importanti come Casa Rosada . Questo famoso palazzo presidenziale rosa pallido era il luogo da cui Eva Perón si rivolgeva all’enorme folla desiderosa di vederla.

Vale anche la pena esplorare la splendida Avenida de May o . Questo splendido e ampio viale è famoso per i suoi bei palazzi con le loro belle facciate e cupole, insieme a punti di riferimento come il famoso Caf é Torton . Fondata nel 1880, è considerata il cuore del tango (l’ Accademia Nazionale di Tango è accanto e continua ad accogliere i visitatori).

2. Visita la Casa Rosa del Presidente: Casa Rosada

Cosa vedere a Buenos Aires
Casa Rosada

#2 Cosa vedere a Buenos AiresIl più famoso dei tanti bei palazzi di Plaza de Mayo, Casa Rosada è stato costruito a metà del 1800 e sorge su un sito noto per essere stato occupato da un’antica dogana e da un forte risalente al XVI secolo. Tradotto letteralmente come “Casa Rosa”, Casa Rosada – ufficialmente conosciuta come Casa de Gobierno, o la casa del governo – è la residenza ufficiale del Presidente dell’Argentina.

Costruito in stile italiano, questo bel palazzo domina l’estremità orientale della piazza storica e costituisce uno splendido sfondo per i selfie. Oltre ad ospitare il Presidente e gli uffici statali, questo immenso edificio ospita anche il Museo Casa Rosada. Istituito negli anni ’50, le impressionanti collezioni del museo includono reperti e manufatti risalenti all’epoca coloniale, quando la Spagna governava gran parte del continente.

Altri punti salienti degni di nota includono i murales del famoso artista messicano David Alfaro Siqueiros, dipinti nel 1933 con l’assistenza di alcuni degli artisti più importanti dell’Argentina di quel periodo. Il museo è aperto dal mercoledì alla domenica. Il sabato sono disponibili tour gratuiti in lingua inglese (ora di inizio 12:30).

Indirizzo: Balcarce 50, Buenes Aires

Sito ufficiale: www.casarosada.gob.ar/international/argentine-government-house/museum

3. Visita il Cimitero e i Musei della Recoleta

Cosa vedere a Buenos Aires
Cimitero e Musei della Recoleta

#3 Cosa vedere a Buenos Aires L’elegante Recoleta prende il nome dal convento francescano che qui fu costruito intorno al 1716, ma è forse meglio conosciuto per il suo sorprendente cimitero. Il Cimitero della Recoleta (Cementerio de la Recoleta) è stato a lungo popolare tra la gente del posto e tra i turisti, attirato qui per i numerosi mausolei elaborati che fungono da luoghi di riposo per un vero e proprio Who’s Who di famosi argentini, tra cui anime illustri come Eva Perón, ora imbalsamato nella tomba della famiglia Duarte.

Sebbene in qualche modo ostentate, queste bellissime cripte sono una testimonianza dell’interesse nazionale per la morte, qualcosa di così importante che gli argentini continuano a onorare allo stesso modo i compleanni e i giorni della morte dei loro familiari.

In seguito, assicurati di esplorare il resto di Recoleta con i suoi numerosi giardini pubblici, caffè e negozi di artigianato, nonché altre attrazioni, tra cui il Museo de Arte Hispanoamericano Isaac Fernández Blanco con la sua vasta collezione di argento coloniale, sculture in legno, dipinti, e costumi, e la Biblioteca Nazionale dove il grande letterato Jorge Luis Borges è stato direttore negli anni ’50.

Indirizzo: Junin 1760, 1113 Buenos Aires

Sito ufficiale: https://turismo.buenosaires.gob.ar/en/otros-establecimientos/recoleta-cemetery

4. Esplora La Boca e il Museo di Caminito Street

Cosa vedere a Buenos Aires
La Boca and the Caminito Street Museum

#4 Cosa vedere a Buenos Aires Senza dubbio il quartiere più colorato di Buenos Aires, La Boca è il ritrovo preferito di artisti e creativi, molti dei quali portano la loro arte fuori e per le strade, decorando balconi e patii con sculture divertenti di ballerini di tango e altri personaggi.

Gran parte del divertimento qui per i visitatori è esplorare il Museo di Caminito Street , una colorata zona pedonale che funge da museo all’aperto e mercato d’arte dal 1959. Dipinto con un mosaico di colori, questa serie di edifici luminosi ed estremamente fotogenici offre artigianato e souvenir di qualità, sculture e, per i curiosi, dimostrazioni gratuite di tango all’aperto (la zona prende infatti il ​​nome da un tango).

Un po’ più formale è il Museo delle Arti Decorative di Quinquela Martín con la sua eccellente collezione di opere di importanti artisti argentini del XX secolo.

5. Consiglio comunale di Buenos Aires

Comune di Buenos Aires
Comune di Buenos Aires

#5 Cosa vedere a Buenos Aires Situato in Plaza de Mayo , il bellissimo Cabildo servì come sede del governo coloniale e fu l’epicentro della rivoluzione del maggio 1810 contro il dominio spagnolo. Risale al 1610 e fu successivamente ampliato nel corso del XVIII secolo.

Questo splendido edificio ospita oggi il Museo Nazionale del Cabildo con i suoi numerosi reperti relativi alla città durante il 18° secolo, tra cui una replica della prima macchina da stampa della città, una mostra di arte gesuita e coloniale, e numerose vecchie mappe e foto di la città.

Un altro museo di interesse in Plaza de Mayo è il Museo de la Casa de Gobierno all’interno della Casa Rosada, il Palazzo Presidenziale, che fornisce una cronologia dei presidenti argentini fino al 1966 insieme a manufatti e cimeli correlati.

Indirizzo: Bolivar 65, 1066 Buenos Aires

6. San Telmo e il Museo Storico Nazionale

San Telmo e il Museo Storico Nazionale
San Telmo e il Museo Storico Nazionale

#6 Cosa vedere a Buenos Aires: San Telmo è noto come uno dei quartieri più colorati di Buenos Aires, le sue stradine acciottolate e gli antichi edifici in stile coloniale ospitano numerosi studi d’arte e interessanti gallerie. La zona è anche famosa per le sue caffetterie, i saloni di tango e le boutique ed è un piacere da esplorare, in particolare durante la Fiera della domenica di San Telmo (Feria de San Telmo), una fiera dell’antiquariato che attira folle di acquirenti desiderosi e turisti allo stesso modo.

La più grande attrazione di San Telmo, tuttavia, è l’eccellente Museo Storico Nazionale (Museo Histórico Nacional) con le sue mostre relative alla storia dell’Argentina. Nel complesso, il museo ospita più di 50.000 reperti, il più importante è la sua collezione di dipinti di Cándido López, precursore della pittura primitiva contemporanea.

Un altro museo di interesse è il Museo di Scienze Naturali Bernardino Rivadavia , aperto nel 1826 e che ora vanta 13 sale espositive ricche di esposizioni di flora e fauna argentine, insieme a un acquario in loco.

Indirizzo: Difesa 1600, 1143 Buenos Aires

7. La Cattedrale Metropolitana

La Cattedrale Metropolitana
La Cattedrale Metropolitana

#7 Cosa vedere a Buenos Aires:Sebbene la costruzione della sua facciata neoclassica non sia stata avviata fino al 1822, la Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires (Catedral Metropolitana) si affaccia su Plaza de Mayo e può far risalire le sue radici all’inizio del XVI secolo, quando gli spagnoli fondarono qui una delle prime chiese del paese.

Nonostante il suo esterno piuttosto semplice, questa chiesa cattolica vanta un delizioso interno neorinascimentale e neobarocco insieme a numerose opere d’arte importanti, tra cui pale d’altare e statue del XVIII secolo. C’è anche un organo Walcker risalente al 1871 che comprende ben 3.500 canne ed è considerato uno dei più belli del suo genere. Interessante anche qui è la tomba di uno degli eroi rivoluzionari più venerati dell’Argentina, il generale José de San Martín.

Un altro sito religioso da vedere è il Blocco dei Lumi (Manzana de las Luces). Questo isolato è tradizionalmente considerato il centro storico della cultura e dell’alta cultura a Buenos Aires. Comprende il Colegio Nacional de Buenos Aires e la Chiesa di San Ignacio , la più antica chiesa sopravvissuta della città, famosa per i suoi tunnel e le opere d’arte.

Indirizzo: San Martin 27, Buenos

8. Cosa vedere a Buenos Aires: Una città di teatri: il teatro Colón

Il Teatro Colón
Il Teatro Colón

#8 Cosa vedere a Buenos Aires: Nessun amante del grande teatro (o, del resto, dei grandi teatri ) dovrebbe perdere l’occasione di visitare le tante belle sale per spettacoli di Buenos Aires. Forse il più noto è lo straordinario Teatro Colón (Teatro Colón), una struttura di livello mondiale per l’opera, il balletto e la musica classica aperta nel 1908 che ha ospitato artisti del calibro di Callas, Toscanini, Stravinsky, Caruso e Pavarotti.

Le visite guidate al teatro, considerato uno dei migliori acustici del mondo, offrono uno sguardo affascinante sul funzionamento interno dell’edificio, dalla costruzione delle scenografie alla realizzazione dei costumi (persino la creazione di parrucche). È un’esperienza che può essere superata solo godendo di un’esibizione nel suo sontuoso auditorium.

Altri luoghi di intrattenimento da visitare includono il Teatro Gran Rex , un grazioso cinema Art Déco aperto nel 1937, e il Teatro Cervantes , sede del Museo del Teatro Nazionale di Buenos Aires con le sue mostre relative a produzioni teatrali, cinematografiche e musicali.

Indirizzo: Cerrito 628, Buenos Aires

Sito ufficiale: www.teatrocolon.org.ar/en/

9. Cosa vedere a Buenos Aires: Gallerie d’arte vecchie e nuove

Gallerie d'arte Vecchie e Nuove
Gallerie d’arte Vecchie e Nuove

#9 Cosa vedere a Buenos Aires: Buenos Aires ha avuto a lungo la reputazione di uno dei centri artistici più significativi del Sud America. Una delle gallerie più recenti e impressionanti è il Museo d’Arte Latinoamericana di Buenos Aires (MALBA) . Ospitato in un superbo edificio moderno che ricorda una serie di cubi ad incastro, questo museo di livello mondiale ha numerose opere di artisti moderni provenienti da tutta l’America Latina e funge da centro culturale che mostra il cinema e le arti visive del paese.

LEGGI ANCHE:

Importante anche per il mondo dell’arte è lo splendido Museo d’ Arte Moderna di Buenos Aires ( Museo de Arte Moderno de Buenos Aires ). Ospitato in un ex magazzino di tabacco, ospita una collezione di mostre di pittori e scultori locali insieme a mostre permanenti di artisti locali e internazionali tra cui Salvador Dalì e Pablo Picasso.

Altre gallerie degne di nota includono il Museo dell’Arte Spagnola di Enrique Larreta , con la sua impressionante collezione raccolta dal famoso scrittore, e la Fortabat Art Collection , una galleria d’arte aperta nel 2008.

Assicurati di trovare anche il tempo per visitare la scultura all’aperto più interessante della città, Floralis Genérica , un enorme fiore in acciaio e alluminio nel mezzo di Plaza de las Naciones Unidas che si chiude anche di notte ed emana un piacevole bagliore rosso.

Indirizzo: Avenida Pres Figueroa Alcorta 3415, Buenos Aires

10. Cosa vedere a Buenos Aires: Palermo e Orto Botanico

Giardini giapponesi di Buenos Aires
Giardini giapponesi di Buenos Aires

#10 6 Cosa vedere a Buenos Aires: Palermo, il principale luogo ricreativo di Porteños (come sono conosciuti i residenti di Buenos Aires), è il luogo in cui si trovano molti dei parchi più grandi e famosi della città. Un tempo parte della tenuta del dittatore Juan Manuel de Rosas, oggi la zona ospita una miriade di ottimi ristoranti etnici e locali di moda all’avanguardia.

LEGGI ANCHE:
5 Accessori da viaggio indispensabili
Cosa fare a Ferragosto: regione per regione
10 cose da vedere a Marrakech

È anche qui che troverai il Jardín Botánico, gli eccellenti giardini botanici della città con i suoi numerosi laghi, ponti e sculture sparse su 20 acri di paradiso. Istituiti nel 1898, i giardini vantano circa 5.000 specie di fiori provenienti da tutto il mondo, tra cui molte provenienti dall’Argentina.

I punti salienti includono aree squisite come i giardini francesi e italiani, insieme a un museo delle erbe e una scuola di orticoltura. Meritano una visita anche i Giardini Giapponesi di Buenos Aires , il più grande giardino di questo tipo in Sud America e famoso per la sua collezione di bonsai, le mostre di arti e mestieri tradizionali e il centro culturale.

Indirizzo: 1425 Buenos Aires

Scritto da:

Matteo Angeloni

Fotografo, social media manager, prossimo alla laurea magistrale. Ho voluto aprire questo blog per pura passione nei confronti dei viaggi, dei luoghi e delle piccole storie.