Oggi vi parleremo di cosa vedere a Kyoto se avete solo 4 giorni a vostra disposizione. Purtroppo non essendoci ancora mai stati personalmente, vi riportiamo l’itinerario du una nostra coppia di amici!

Fushimi Inari Taisha e zona circostante a Kyoto

Il Fushimi Inari e la zona circostante sono importanti non solo per il santuario omonimo, ma anche per il tunnel che porta dal tempio alla foresta circostante: un tunnel realizzato con migliaia di torii (porte) di colore rosso.

Chi ha avuto modo di vedere il film Memorie di una Geisha avrà un deja-vu, dal momento che la location è stata scelta per ambientare alcune scene della pellicola: in effetti la resa è davvero unica, sempre che si abbia la fortuna di evitare le giornate più affollate di turisti.

A questo proposito, meglio venire in giorni lontani dal Capodanno, per non essere trascinati da centinaia di migliaia di persone.

La passeggiata del filosofo a Kyoto

Questo sentiero, chiamato in giapponese tetsugaku no michi, è un percorso lungo un paio di chilometri che si sviluppa tra il Padiglione d’Argento (tempio Ginkaku-ji) e il Tempio Nanzen-ji.

La strada è al fianco di un canale, rilassante e silenzioso, costeggiato da entrambi i lati da tantissimi alberi di ciliegio, bellissimi da vedere soprattutto in aprile, durante la fioritura dei sakura, quando sembra di trovarsi in un tunnel completamente rosa, degno di un haiku di Basho.

Gion e Pontocho

Sono due quartieri celebri sia per le ochaya che per le okiya: le prime sono le case da tè, mentre le seconde sono le case delle geisha. Quel che salta subito all’occhio mentre si passeggia in queste zone, sono i numerosi edifici antichi e in legno.

Gion, in particolare, ci sono due punti che mi sento di consigliare prima di lasciare il quartiere. Parlo del tratto a sud di Shijo-dori, dove si può passeggiare lungo i due lati della strada al coperto, ricchi di un sussegguirsi di ristoranti, negozi e caffè. Per trovarlo dovete avere come riferimento lo Yasaka Jinja.

L’altra zona di Gion da non perdere è Shirakawa Minami-dōri o Shinbashi, una parallela di Shijo-dōri. Camminate lungo Shijo dōri partendo dal santuario Yasaka e all’altezza della stazione Gion-Shijō svoltate a destra, poi alla terza traversa ancora a destra.

Vi troverete in un bellissimo viale alberato con case e costruzioni in legno, molto suggestivo la notte alla luce delle lanterne posate davanti ai locali lungo la via.

Sannenzaka e Ninenzaka

Si trovano proprio sotto il Kiyomizudera e, a dispetto del gran numero di turisti che lo affollano e del proliferare di locali e negozi, è riuscito a conservare la propria anima intatta.

Avendone la possibilità, è preferibile venire da queste parti dalle sei del pomeriggio in poi, proprio perché a quell’ora quasi tutti i negozi chiudono e si può “respirare” un po’ di più.

kyoto
Una-tantum
Mensile
Annuale

Fai una donazione una tantum

Fai una donazione mensilmente

Fai una donazione annualmente

Scegli un importo

$1.00
$2.00
$10.00
$5.00
$15.00
$100.00
$5.00
$15.00
$100.00

In alternativa inserisci un importo personalizzato

$

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente
Previous articleUn giorno a Oporto cosa vedere
Next articleAzerbaijan da scoprire: spunti e consigli su dove andare
Fotografo, social media manager, prossimo alla laurea magistrale. Ho voluto aprire questo blog per pura passione nei confronti dei viaggi, dei luoghi e delle piccole storie.