eiffel tower

Parigi città magica e romantica offre tantissime cosa da vedere soprattutto per chi ama la cultura e l’architettura. Oggi vedremo un teorico itinerario pre chi ha a disposizione solo 3 giorni per visitare Parigi Ecco cosa vedere a Parigi in 3 giorni.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: giorno 1

  • Basilica del Sacro Cuore di Montmartre (Sacre-Coeur)
  • Palais Garnier – Opera National de Paris
  • Champs-Élysées

Basilica del Sacro Cuore di Montmartre (Sacre-Coeur)

Al di sopra di Parigi, il Sacré-Coeur (che significa “Sacro Cuore”) sembra più un castello bianco che una basilica ,  ma è proprio così. Dominando l’eclettico quartiere di Montmartre (un tempo luogo di ritrovo della folla bohémien parigina), questo capolavoro romano-bizantino è facilmente riconoscibile dalle sue cupole d’avorio ornate. Per quanto imbiancato possa sembrare all’esterno, l’interno della basilica è uno spettacolo da vedere: i soffitti brillano del più grande mosaico francese, che raffigura Gesù che sorge accanto alla Vergine Maria e a Giovanna d’Arco. 

Probabilmente rimarrai sbalordito anche dalle viste panoramiche che si trovano dalla cima della scalinata all’aperto del Sacro Cuore. Ma per un servizio fotografico ancora migliore, sali tutti i 300 gradini fino alla cima della cupola. La cupola è accessibile ai visitatori tutti i giorni dalle 8:30 alle 20:00 da maggio a settembre e dalle 9:00 alle 17:00 da ottobre ad aprile. La messa si tiene più volte al giorno tutti i giorni. 

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni
Photo by Rosivan Morais on Pexels.com

Palais Garnier – Opera National de Paris

Capolavoro di opulenza architettonica, l’Opéra Garnier –  anche conosciuta come Palais Garnier – emana ancora la stessa atmosfera enigmatica che irradiava alla fine del 1800. Questo palpabile senso di intrigo e mistero che permea l’opera è dovuto in parte ai suoi maestosi interni del Vecchio Mondo e a Gaston Leroux, l’autore di “Il fantasma dell’opera”, per il quale il Garnier è servito da ispirazione. 

Leroux affermò che il fantasma era davvero reale, incorporando con successo eventi d’opera della vita reale (come la caduta del lampadario e l’uccisione di uno spettatore) nella sua narrativa. La mancanza di una solida documentazione storica da parte del Garnier, così come il talento di scrittore di Leroux, hanno lasciato molti a chiedersi se ci fosse davvero un abitante in agguato sotto l’opera. Il personale ha affermato il contrario, ma dice che con il vero lago sotterraneo dell’opera, è facile vedere come la storia possa essere così convincente. Senza Napoleone III.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni
Photo by Margerretta on Pexels.com

Champs-Élysées

Il musicista Joe Dassin una volta ha cantato “Il ya tout ce que vous voulez aux Champs-Élysées”, che si traduce in “C’è tutto ciò che potresti desiderare lungo gli Champs-Élysées”. E ha ragione. Il viale più famoso di Parigi, che  si estende per più di un miglio dallo scintillante obelisco di Place de la Concorde ai piedi dell’Arco di Trionfo  ,   è la mecca dello shopping. Lungo i suoi ampi marciapiedi alberati, troverai negozi di lusso come Louis Vuitton e Hugo Boss che si sfregano i gomiti con stabilimenti meno costosi come Adidas e Gap.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni
Photo by Mikhail Nilov on Pexels.com

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: giorno 2

  • Arco di Trionfo
  • Torre Eiffel
  • Cattedrale di Notre Dame

Arco di Trionfo

Situato all’estremità occidentale degli  Champs-Élysées, l’imponente Arco di Trionfo fu commissionato da Napoleone per onorare la Grande Armée durante le guerre napoleoniche. L’arco, che è il più grande del suo genere al mondo, è adornato da numerose sculture impressionanti e finemente scolpite. 

Sotto l’Arco i viaggiatori troveranno i nomi delle battaglie combattute durante la prima Repubblica francese e l’Impero di Napoleone, nonché i generali che vi combatterono. I viaggiatori troveranno anche la famosa tomba del Milite Ignoto. Il milite ignoto attualmente sepolto lì intende rappresentare tutti i soldati non identificati o scomparsi che hanno perso la vita durante la prima guerra mondiale. La fiamma che è stata accesa quando il soldato è stato sepolto non si è spenta da quando è stata inizialmente accesa negli anni ’20, e viene riacceso ogni notte alle 18:30 da un membro delle forze armate. 

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni
Photo by Pixabay on Pexels.com

Torre Eiffel

Progettata e costruita per l’ Esposizione Universale del 1889 (l’Esposizione Universale), la Torre Eiffel è sempre stata concepita come una struttura temporanea, ma ha evitato due volte i colloqui di demolizione. La prima volta, all’inizio del 1900, la torre fu tenuta in giro per le sue doti di trasmissione. 

Gustav Eiffel, capo architetto della Torre Eiffel, fece testare una serie di esperimenti scientifici sulla torre con la speranza che qualsiasi scoperta avrebbe contribuito a prolungarne la durata. Uno di questi includeva un test di trasmissione wireless, che la torre ha superato a pieni voti. Durante la prima guerra mondiale, le capacità di trasmissione della Torre Eiffel le hanno permesso di intercettare le comunicazioni dai nemici e di trasmettere informazioni alle truppe a terra. La seconda volta che la Torre Eiffel fu quasi distrutta fu durante l’occupazione tedesca della Francia durante la seconda guerra mondiale. Hitler pianificò di sbarazzarsi della torre, ma non finì mai per portare a termine il suo piano.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni
Photo by Flo Dahm on Pexels.com

Cattedrale di Notre Dame

Si noti che la cattedrale ha subito danni significativi a seguito di un incendio il 15 aprile 2019. Il tetto e la guglia in legno sono crollati durante l’incendio. Rimane chiuso al pubblico fino a nuovo avviso. La riapertura è prevista per il 2024.

Come la Torre Eiffel , la Cattedrale di Notre-Dame è vista come un’icona parigina. Situata proprio lungo la pittoresca Senna, la Cattedrale di Notre-Dame è considerata un capolavoro del gotico ed è spesso considerata una delle migliori cattedrali gotiche del suo genere al mondo. La costruzione della famosa cattedrale iniziò alla fine del X secolo e gli ultimi ritocchi non furono fatti fino a quasi 200 anni dopo. E una volta che avrai dato un’occhiata alla cattedrale, inizierai a capire perché ci è voluto così tanto tempo.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni
Photo by Paul Deetman on Pexels.com

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: giorno 3

  • museo Louvre
  • Museo d’Orsay
  • Giardini del Lussemburgo

museo Louvre

Se hai avuto il tempo di visitare solo un museo a Parigi, dovrebbe essere senza dubbio il Musée du Louvre. Questo perché il Louvre non è solo ampiamente considerato uno dei migliori musei d’arte in Europa, ma anche uno dei migliori al mondo. Il museo ha aperto le sue porte per la prima volta nel 1793 e presenta un totale di 35.000 opere d’arte.

 Qui puoi avvicinarti a una varietà di opere d’arte di epoche e culture diverse. Il Louvre presenta di tutto, dalle tombe delle mummie egizie alle antiche sculture greche (tra cui la famosa Vittoria alata di Smotracia e la sinuosa Venere di Milo). Ci sono anche migliaia di dipinti da esaminare. Capolavori come “Libertà di guidare il popolo” di Eugene Delacroix, “La zattera di Medusa” di Théodore Géricault e “La Gioconda” di Leonardo da Vinci. Tra le cose da vedere a Parigi se si hanno solo 3 giorni a disposizione, la visita al Louvre è quasi obbligtoria. il museo’ La stella più grande di s, può essere trovata qui. Puoi anche dare un’occhiata ai vecchi scavi dell’appartamento di Napoleone III. Anche se non devi necessariamente visitare gli appartamenti per avere un assaggio di com’era essere un reale. Prima di essere un museo, il Louvre fungeva da residenza reale per un certo numero di potenze francesi, tra cui Luigi XIV. Fu solo qualche tempo dopo che Luigi XIV lasciò il Louvre a favore di Versailles che il Louvre iniziò a trasformare in museo.

man standing in front of louvre museum of paris
Photo by Tommy Milanese on Pexels.com

Museo d’Orsay

Ospitato in un’ex stazione ferroviaria lungo la Rive Gauche, il Musée d’Orsay è noto per la sua ricca collezione di opere impressioniste. Vedrai dipinti di artisti francesi come Degas, Monet, Cézanne e Van Gogh, tra molti, molti altri. Il museo ospita anche una serie di sculture, oltre a fotografie e persino mostre di mobili. E se sali sul balcone superiore del museo, puoi goderti una vista mozzafiato sulla Basilica del Sacro Cuore  attraverso l’imponente orologio trasparente del museo.

Sebbene l’ampio Louvre possa sembrare avere la maggior parte delle luci della ribalta parigina, i viaggiatori recenti sembrano apprezzare di più il Musée d’Orsay. I viaggiatori affermano che il museo è molto più gestibile del Louvre, spesso travolgente, e notano che qui ci sono anche molte meno folle. Molti visitatori riferiscono con sicurezza che puoi facilmente attraversare questo museo in poche ore. Per quanto riguarda l’arte, i viaggiatori hanno adorato la colorata collezione di dipinti del museo e l’edificio stesso, con molti che hanno definito l’architettura Belle Epoque della d’Orsay un’opera d’arte a sé stante.

Giardini del Lussemburgo

Un’oasi di clima caldo che offre il più semplice dei piaceri, i Giardini del Lussemburgo offrono un ampio spazio verde (61 acri) per prendere il sole e osservare la gente, inoltre ci sono molte attività per intrattenere i bambini. 

Quando il trambusto della città diventa troppo opprimente, gironzola per i sentieri e i giardini all’italiana, o semplicemente rilassati con un picnic. I bambini possono galleggiare in barca a vela al Grand Basin, cavalcare pony o fare un giro sulla giostra, o assistere a uno spettacolo di marionette al Theatre des Marionettes in loco. Gli adulti possono deliziarsi nel Musee du Luxembourg in loco, il primo museo francese aperto al pubblico. Sebbene con 106 sculture al suo nome, inclusa una replica della Statua della Libertà, i Giardini del Lussemburgo potrebbero essere facilmente considerati un museo a cielo aperto.

narrow arched path with antique columns decorated with green plants in garden
Photo by Maria Orlova on Pexels.com

Quanto costa dormire a Parigi per 3 giorni?

Dopo aver visto l’itinerrio di cosa vedere a Parigi in 3 giorni, vediamo quanto costa pernottarci. Parigi è sicuramente una città molto costosa soprattutto in alta stagione. Motivo per cui vi lasciamo una tabella con il nome di alcune strutture, il loro costo e il punteggio lasciato dagli utenti che ci sono stati.

nomeprezzopunteggio
Novotel Suites Parigi Montreuil Vincennes€ 963,5
Best Western Nouvel Orleans Montparnasse€ 884,0
Novotel Parigi Centro Tour Eiffel€ 1413,5
Hotel Darcet€ 744,5
Hôtel du Leman€ 854,0
Hotel du Home Moderne€ 704,5
Atelier Montparnasse Hôtel€ 924,0
Novotel Paris 174,0
Hôtel des Métallos€ 834,0
Aparthotel Adagio Paris 19eme Cité De La Musique€ 953,5
Novotel Paris Porte de Versailles€ 1124,5
Hotel Pilime€ 934,0
Albergo Mercure Parigi Centro Tour Eiffel€ 1484,0
Crowne Plaza Paris Republique, an Ihg Hotel€ 1654,0
Le Grand Hotel de Normandie Paris€ 1144,0

Scritto da:

Matteo Angeloni

Fotografo, social media manager, prossimo alla laurea magistrale. Ho voluto aprire questo blog per pura passione nei confronti dei viaggi, dei luoghi e delle piccole storie.