Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni

Una delle classiche destinazioni turistiche in Europa è la vivace e divertente città di Amsterdam. La capitale dei Paesi Bassi attrae visitatori indipendentemente dai loro interessi, motivo per cui le persone continuano ad affluire lì in numero record. È un posto interessante dove puoi trovare caffetterie che vendono cannabis e il quartiere a luci rosse, oltre a graziosi paesaggi sui canali e waffle.

Per una prima visita, 3 giorni ad Amsterdam sono un ottimo punto di partenza in quanto ti danno abbastanza tempo per sperimentare le basi della città. Ma per assicurarti di non trascurare nessuno dei migliori posti da visitare ad Amsterdam, ecco il nostro itinerario dettagliato di Amsterdam da mostrarti in giro.

Il periodo migliore per visitare Amsterdam

Con Amsterdam una destinazione turistica così popolare in Europa , non è solo il tempo di cui devi preoccuparti quando decidi quando visitare, ma anche il turismo eccessivo.

Amsterdam è oggi una delle tante città europee alle prese con l’eccessivo turismo, che è al culmine durante l’alta stagione da giugno ad agosto. Visitare in alta stagione significa una grande folla di turisti in città, il che si traduce in lunghe file per le attrazioni, tariffe più elevate per l’alloggio e meno disponibilità per tour e luoghi in cui soggiornare.

Invece, il periodo migliore per visitare Amsterdam è nei mesi di aprile, maggio, settembre e ottobre. Questi mesi cadono in quella che è conosciuta come la stagione delle spalle, che è la tarda primavera e l’inizio dell’autunno. In questi periodi dell’anno il tempo è ancora abbastanza bello e il livello dei turisti è molto più gestibile.

E mentre il numero di turisti è al minimo durante i mesi invernali da dicembre a marzo, l’elevata probabilità di clima freddo, umido e ventoso rende le visite turistiche piuttosto sgradevoli.

Come muoversi ad Amsterdam

Quando visiti Amsterdam ti sposterai per tutta la città mentre visiti la città. Ciò significa che è nel tuo interesse conoscere le tue opzioni per spostarti. Anche se ci saranno momenti in cui camminare andrà benissimo, i tuoi piedi si stancheranno parecchio se provi a camminare ovunque.

Amsterdam, però, è una città famosa per essere amica delle biciclette, quindi perché non fare come fanno i locali e procurarsi delle ruote? Ci sono società di noleggio biciclette e tour in bicicletta in tutta la città, con periodi di noleggio che vanno da un paio d’ore a 24 ore o più.

In alternativa, puoi fare affidamento sulla rete di trasporto pubblico di Amsterdam, composta da metropolitana, tram e autobus. Lo stesso sistema di biglietteria si applica su tutta la rete e il biglietto più economico è il biglietto GVB da 1 ora che costa € 3,20. I viaggi su treni e autobus regionali sono inclusi solo in alcuni tipi di biglietti, quindi assicurati di controllare le condizioni tariffarie.

Raccomandazione: se prevedi di utilizzare i mezzi pubblici alcune volte al giorno e vuoi risparmiare un po’ di soldi (chi non lo fa?), assicurati di acquistare un biglietto giornaliero o plurigiornaliero che ti permetta di viaggiare illimitatamente su tutti i tram GVB, autobus, metro e traghetti ad Amsterdam. Puoi acquistare il tuo biglietto in anticipo qui .

Per raggiungere il centro città dall’aeroporto di Amsterdam Schiphol puoi prendere il treno o l’autobus. Treni frequenti collegano l’aeroporto alla stazione centrale di Amsterdam, con un viaggio che costa € 5,50 e dura solo 15 minuti. Andando in autobus ci sono partenze regolari sull’Amsterdam Airport Express, con l’autobus che si ferma in vari punti del centro città. Il viaggio dura circa 30 minuti e il biglietto costa € 6,50.

Vista sulla strada affollata con Magna Plaza.  Questo edificio è l'ex ufficio postale principale di Amsterdam, attualmente un centro commerciale
RossHelen / shutterstock.com

Dove dormire ad Amsterdam

Visitare una nuova città significa elaborare il layout della città e determinare il posto migliore in cui soggiornare per il tuo viaggio. Non solo vuoi trovare un hotel o un ostello che sia adatto a te, ma vuoi anche che si trovi in ​​una buona posizione. Soggiornare in un posto vicino ad attrazioni e ristoranti, o almeno in un posto con buoni collegamenti con i mezzi pubblici, può avere un impatto reale sulla tua visita.

Quindi vale la pena capire dove si trovano i posti migliori in cui soggiornare ad Amsterdam prima di prenotare un alloggio. Soggiornare da qualche parte nel centro storico della città può sembrare ovvio, ma è vicino a gran parte della vita notturna della città e al quartiere a luci rosse, che può scoraggiare le persone. In tal caso, aree come il quartiere dei musei e Grachtengordel-Zuid sono buone scelte in quanto sono vicine alle attrazioni e un po’ più rilassate. Un altro quartiere da considerare quando si cerca dove alloggiare ad Amsterdam è Jordaan, soprattutto se si desidera un’atmosfera locale più divertente durante la propria visita.

Per un soggiorno davvero memorabile ad Amsterdam, scegli il comfort e il lusso dell’art’otel amsterdam . Questo esclusivo hotel a 5 stelle di fronte alla stazione ferroviaria principale offre agli ospiti camere elegantemente arredate e l’accesso a una cucina, un bar, un salone e una biblioteca aperti tutto il giorno ea tarda notte. 

Per trovare un equilibrio tra comfort e convenienza, considera di soggiornare al Quentin Zoo Hotel . Questo hotel a 4 stelle nella zona di Plantage dispone di camere arredate con eleganza e dotate di utili servizi come bollitore e frigorifero.

Ci sono anche molti bei posti in cui soggiornare su Airbnb . Per consigli dai un’occhiata alla nostra lista dei migliori Airbnb ad Amsterdam .

Se vuoi solo un posto semplice ed economico, allora ClinkNOORD è l’ideale. Situato nel quartiere di Overhoeks vicino alla stazione centrale di Amsterdam, ha tutto ciò di cui un viaggiatore con lo zaino può aver bisogno, tra cui una cucina, una biblioteca e una caffetteria. Per altri consigli sugli ostelli ad Amsterdam, consulta la nostra guida dedicata agli ostelli di Amsterdam .

Per ulteriori opzioni di alloggio ad Amsterdam , controlla Booking.com . Offrono continuamente le migliori tariffe e il loro servizio personalizzato è perfetto.

Il perfetto itinerario di Amsterdam di 3 giorni

Ad Amsterdam non avrai problemi a riempire qualche giorno di visite turistiche. La cosa difficile è capire come vivere il meglio di Amsterdam in pochi giorni. Sfortunatamente, le cose migliori da fare ad Amsterdam non sono tutte comodamente schiacciate in una parte della città. Per ottenere il massimo dalla tua visita, ti consigliamo di viaggiare attraverso Amsterdam, dal centro città a quartieri come Jordaan, il quartiere dei musei e il quartiere a luci rosse.

Tuttavia, prima di arrivare al nostro itinerario ad Amsterdam, volevamo solo ricordarti di acquistare un’assicurazione di viaggio . Non sai mai cosa accadrà e, fidati di noi, non vuoi rimanere bloccato con migliaia di dollari in spese mediche. Come disse una volta un uomo saggio: “Se non puoi permetterti un’assicurazione di viaggio, non puoi permetterti di viaggiare”. Quindi non uscire di casa senza di essa.

Utilizziamo e raccomandiamo personalmente SafetyWing . Per soli circa $ 10 a settimana, è davvero un gioco da ragazzi. Puoi ottenere un preventivo rapido e non vincolante di seguito:Assicurazione che ti copre ovunque tu vada.Fascia d’età10-39 anni40-49 anni50-59 anni60-69 anniCompreso il viaggio negli Stati Uniti?Date di viaggio specifiche?Data d’inizio$40.04/ 4 settimane (28 giorni)Acquista ora

Anche se non hai un’assicurazione di viaggio con SafetyWing , assicurati di procurarti un’assicurazione di viaggio da qualche parte. Un’alternativa popolare, ad esempio, è World Nomads .

Passando da quello, arriviamo a questo itinerario di viaggio ad Amsterdam. Con esso come guida, capirai esattamente cosa fare ad Amsterdam in 3 giorni per sfruttare al meglio il tuo viaggio .

Consiglio: risparmia tempo e denaro con la I Amsterdam City Card . Con questa carta non solo puoi visitare gratuitamente i musei e le attrazioni di fama mondiale di Amsterdam, ma puoi anche usufruire dell’accesso illimitato ai trasporti pubblici di Amsterdam, nonché di una crociera gratuita sui canali. A differenza di molte altre city card, la I Amsterdam City Card ha un valore straordinario e ti consigliamo vivamente di acquistarla per il tuo viaggio ad Amsterdam.

Itinerario di Amsterdam: giorno 1

Il tuo primo giorno qui è meglio iniziare con le attrazioni più famose della città dentro e intorno al centro città, prima di avventurarti nel quartiere di Jordaan.

Damrak

Inizia la tua visita ad Amsterdam camminando lungo Damrak Avenue, che attraversa il centro della città. A piedi dalla Centraal Station, raggiungerai presto il Damrak Waterfront, sede di una fila di splendide case che sembrano quasi case di pan di zenzero. Questo è solo un assaggio del meraviglioso scenario che troverai in tutta la città, ma sicuramente ti farà venire voglia di visitare la città. Mentre il resto della strada è principalmente costituito da ristoranti e catene internazionali, assicurati di non perdere il grazioso piccolo passaggio ad arcate sul lato chiamato Beurspassage.

Canali di Amsterdam e case tipiche con limpido cielo estivo
Alexander Demyanenko / shutterstock.com

Piazza Dam

Segui il Damrak per un po’ e presto raggiungerai l’ampia piazza Dam. Essenzialmente la piazza principale della città, Piazza Dam presenta numerosi punti di riferimento degni di nota e ospita spesso eventi. Il punto di riferimento più notevole è il Palazzo Reale di Amsterdam, un’imponente residenza della famiglia reale olandese. Puoi saperne di più sulla storia di Amsterdam nell'”età dell’oro” olandese e seguire le orme di re e regine, in un tour del Palazzo Reale di Amsterdam con un’audioguida informativa .

Di fronte al palazzo dall’altra parte della piazza si trova il Monumento Nazionale che commemora i caduti durante la seconda guerra mondiale. Poi c’è la Nieuwe Kerk, una chiesa gotica del XV secolo che si trova dall’altra parte di una stradina laterale rispetto al palazzo.

Il monumento in piazza Dam ad Amsterdam nei Paesi Bassi
Ververidis Vasilis / shutterstock.com

Oude Kerk

Dopo aver visto la Nieuwe Kerk o New Church, è tempo di trovare la sua controparte, l’Oude Kerk o Old Church. Situata nel quartiere a luci rosse della città, questa chiesa è in realtà l’edificio più antico di Amsterdam e risale al XIII secolo. Nonostante abbia subito lavori di ristrutturazione nel corso degli anni, ha ancora molto carattere, incluso un soffitto completamente in legno che lo fa risaltare. Puoi anche salire sul campanile della chiesa per ammirare splendide viste sulla città, che possono aiutarti a orientarti presto durante le visite turistiche.

Vista mattutina sul canale d'acqua con la Chiesa Vecchia durante il tempo soleggiato nella città di Amsterdam
RossHelen / shutterstock.com

Distretto a luci rosse

Forse il luogo più famoso di Amsterdam è il quartiere a luci rosse, noto anche come De Wallen. Qui ti imbatterai in sexy shop, bordelli, peep show e musei simili. Anche se potrebbe non essere adatto a tutti, vale la pena dare un’occhiata per vedere almeno di cosa si tratta. Se visiti all’inizio della giornata, probabilmente non è troppo occupato. Fai una passeggiata e, se vuoi vederlo in piena azione, torna verso il tramonto. Puoi anche prenotare una visita guidata a piedi del quartiere a luci rosse , se sei interessato alla storia delle strade peccaminose del quartiere a luci rosse.

Moulin Rouge Bar e sexy shop ad Amsterdam - quartiere a luci rosse
4Kclips/ shutterstock.com

Canali di Amsterdam

A questo punto probabilmente avrai notato che Amstedam ha più di pochi canali. Ora è il momento di esplorarli e ritrovarti in uno scenario tipico di Amsterdam. Non si tratta solo dei canali stessi, ma anche dei piccoli ponti che li attraversano e dell’iconica architettura degli edifici lungo i canali, che rendono Amsterdam un vero piacere da esplorare.

Hai anche opzioni su come vuoi vedere i canali di Amsterdam. La cosa più speciale deve essere vedere la città mentre sei effettivamente sui canali, che tu sia su una crociera in barca o sfrecciando su un pedalò. Un’altra opzione è noleggiare una bicicletta in modo da poter sostare in posti carini come preferisci. Oppure c’è il buon vecchio approccio del camminare, che sicuramente ti aiuterà a fare i tuoi passi per la giornata.

Puoi prenotare una crociera sui canali diurna qui e una crociera sui canali con cena qui .

Crociera in barca ad Amsterdam, Paesi Bassi
SF / shutterstock.com

Casa di Anna Frank

Cambiando un po’ di marcia, è ora di dirigersi verso la Casa di Anna Frank , un museo dedicato alla breve vita di Frank, ai suoi scritti e alle famiglie che si nascosero nella dependance durante la seconda guerra mondiale. Organizzato da suo padre, Otto, l’unico membro della famiglia che ha lasciato in vita Auschwitz, il museo è un commovente e intenso omaggio alle vite perdute.

Si prega di notare che la Casa di Anna Frank può essere visitata solo con un biglietto acquistato online per una determinata fascia oraria.

Consiglio: fai una passeggiata ad Amsterdam con una guida professionista che ti parlerà della città durante la seconda guerra mondiale, attraverso gli occhi di Anna Frank, e condividerà con te la storia completa di quei giorni bui. Puoi prenotare questo tour a piedi di Anna Frank qui .

Statua di Anna Frank, Amsterdam, Paesi Bassi, Olanda
Phillip Grobler / shutterstock.com

Quartiere Jordaan

Dalla Casa di Anna Frank, puoi attraversare il canale e ritrovarti nel quartiere alla moda di Jordaan. Questo sobborgo ha subito una gentrificazione negli ultimi anni e ora è piuttosto elegante e invitante. Dopo un po’ di girovagare per le sue strade, puoi stabilirti in uno dei tanti caffè o bar per un po’ prima di proseguire verso uno qualsiasi dell’altrettanto diversificata selezione di ristoranti. Davvero un ottimo posto per finire la giornata, qualunque cosa tu abbia voglia.

Biciclette parcheggiate su un ponte ad Amsterdam, Paesi Bassi
foto.ua / shutterstock.com

Itinerario di Amsterdam: giorno 2

Oggi, torna brevemente al centro storico di Amsterdam, prima di dirigerti a sud verso i quartieri di Grachtengordel-Zuid, De Pijp e Museumkwartier.

Begijnhof

Un posto nel centro della città che potresti esserti perso il primo giorno è il Begijnhof. Incentrato su un cortile appartato, il Begijnhof ospita edifici storici e sembra un giardino segreto. In passato questo era un complesso abitativo per donne devotamente religiose, spesso nubili o vedove, che desideravano una comunità. In quanto tali, ci sono due chiese immediatamente al confine con il Begijnhof. Durante la visita, rimani in silenzio per mostrare rispetto per coloro che vivono in questo complesso di case ora private.

Motivi del convento delle Orsoline Begijnhof ad Amsterdam, Paesi Bassi
timsimages.uk / shutterstock.com

Bloemenmarkt

Dirigendoti a sud, la tua prossima tappa è il delizioso Bloemenmarkt. L’Olanda è nota per i suoi fiori e canali, e questo mercato dei fiori galleggiante unisce i due. Il mercato si trova lungo il canale Singel, dove i fioristi commerciano su chiatte dal 1862. Sebbene le chiatte siano ora permanenti, vedere le vivaci esibizioni di fiori all’interno delle loro mini serre è ancora uno spettacolo piuttosto vivido.

Bloemenmarkt, il mercato dei fiori galleggiante di Amsterdam, Paesi Bassi
Mo Wu / shutterstock.com

Rijksmuseum

Essendo una delle principali capitali europee, ti aspetteresti giustamente che Amsterdam abbia la sua giusta quota di musei. Una delle istituzioni più illustri della città è il Rijksmuseum , un museo nazionale incentrato sulle arti e la storia. Ospitato all’interno di un grandioso edificio del 19° secolo, il Rijksmuseum vanta 80 gallerie piene di arte e manufatti che raccontano la storia dei Paesi Bassi. 

Spesso meglio conosciuto per la sua collezione d’arte dell’età dell’oro olandese e pezzi come La lattaia di Vermeer e i Guardiani della notte di Rembrandt, il Rijksmuseum è sicuramente un museo che puoi perdere diverse ore esplorando.

Raccomandazione: essere il museo più famoso di Amsterdam significa che le file possono diventare molto lunghe, quindi conviene davvero acquistare i biglietti d’ingresso salta fila online in anticipo .

Fontana davanti al Rijksmuseum di Amsterdam, Paesi Bassi
Dennis van de Water / shutterstock.com

Museo Van Gogh

Tra i tanti musei della città, l’altro importante è il Museo Van Gogh, dedicato al famoso pittore olandese. All’interno di questo museo d’arte puoi vedere le opere di Vincent van Gogh, così come i suoi contemporanei della città. Non sorprende che abbia la più grande collezione di opere di Van Gogh al mondo, con oltre 200 dipinti e oltre 500 disegni.

folla davanti alla nuova ala del Museo Van Gogh con i girasoli in primo piano
http://www.hollandfoto.net / shutterstock.com

Vondelpark

Una breve passeggiata attraverso il quartiere dei musei di Amsterdam ti porta all’imponente Vondelpark. Dopo un po’ di tempo al chiuso nei musei, passeggiare in questo bellissimo parco è un bel cambio di ritmo. In tutto il parco ci sono fontane, statue e un sacco di gente del posto che si esercita e si riunisce.

Mercato Albert Cuyp

I mercati offrono sempre una bella panoramica delle comunità locali che compongono una città ed è proprio per questo che dovresti visitare il mercato Albert Cuyp nella zona di De Pijp. Questo vivace mercato di strada ha una forte atmosfera multiculturale, con tutti i tipi di cose vendute. All’interno delle sue 260 bancarelle troverai anche un sacco di cibo in vendita, tra cui deliziosi stroopwaffle appena fatti.

I turisti camminano nel mercato Albert Cuyp.  Il mercato Albert Cuyp è uno dei luoghi d'interesse della città di Amsterdam, nei Paesi Bassi
Travelpixs / shutterstock.com

Caffetterie di Amsterdam

Per concludere la giornata, perché non goderti un po’ di erba “legale” in uno dei famigerati coffeeshop di Amsterdam. Non solo un normale caffè, i coffeeshop sono negozi dove puoi acquistare marijuana, canne e edibili. Se tutto ciò che cerchi è il caffè, allora è meglio cercare un koffiehuis, o bar, invece. Per consigli sui coffeeshop da visitare in città, consulta la nostra guida zaino in spalla ad Amsterdam .

Raccomandazione: se vuoi dare uno sguardo approfondito al mondo della cannabis ad Amsterdam e conoscere la sua legalizzazione e storia, prendi in considerazione la prenotazione di questo tour culturale a piedi della Ganja . In questo tour scoprirai le caffetterie che vendono la ganja più economica e di altissima qualità, con scoperte storiche e culturali. Puoi prenotare questo tour culturale a piedi della Ganja qui .

Itinerario di Amsterdam: giorno 3

Sebbene tu possa trascorrere il resto delle tue 72 ore ad Amsterdam continuando a esplorare la città, fare una gita di un giorno potrebbe essere un bel cambiamento di scenario. Ci sono così tante gite di un giorno da Amsterdam che sono possibili, ma di seguito sono elencate alcune delle più comuni.

1. Giethoorn

Anche se potresti pensare che i canali di Amsterdam siano incredibilmente belli, aspetta di vedere il villaggio di Giethoorn. Una delle classiche gite di un giorno da Amsterdam, Giethoorn è spesso definita la “Venezia dei Paesi Bassi” grazie ai suoi canali da favola. Non troverai davvero strade a Giethoorn, con i suoi canali che collegano i tanti graziosi cottage in questo villaggio verdeggiante.

Naturalmente, tutto questo significa che fare un giro in barca è il modo migliore per vedere Giethoorn. Mentre ti rilassi sulla barca, potrai ammirare tutte le belle case antiche con i loro tradizionali tetti di paglia.

Ma spostarsi in barca non è la tua unica opzione, ci sono anche sentieri e piste ciclabili che ti permetteranno di apprezzare Giethoorn al tuo ritmo. Puoi anche dedicare del tempo a conoscere la storia di Giethoorn visitando il Museo Giethoorn ‘t Olde Maat Uus, un museo agricolo appena fuori dal villaggio.

Puoi prenotare una visita guidata di un giorno a Giethoorn qui .

vista del famoso villaggio Giethoorn con canali nei Paesi Bassi.  Giethoorn è anche chiamata la "Venezia dei Paesi Bassi"
Ververidis Vasilis / shutterstock.com

2. Utrecht

Raggiungere altre città dei Paesi Bassi da Amsterdam è abbastanza facile, con una delle città più vicine è Utrecht. Ma la vicinanza non è l’unico punto di forza di Utrecht, è anche una città universitaria con una ricca storia.

Inizia la tua gita di un giorno nella piazza centrale di Domplein, sede della Cattedrale di Utrecht e della Torre del Duomo. Dopo aver visto i giardini del Pandhof Domkerk, avventurati sulla Torre del Duomo per le sue viste impareggiabili sulla città e il suo carillon melodico. Di ritorno in piazza puoi anche fare un giro nel DOM Under, un’esposizione sotterranea di rovine romane. Successivamente, è il momento di vivere i fantastici canali di Utrecht, iniziando con una crociera lungo l’Oudegracht.

Se stai cercando un po’ di cultura, è meglio andare all’eclettico Centraal Museum, mentre anche il Miffy Museum sul personaggio del libro illustrato è piuttosto popolare. Infine, essendo una città universitaria, a Utrecht non mancano i bar e le caffetterie per completare la tua visita, con molte opzioni sia lungo i canali che nel quartiere universitario.

Il castello di Oudaen e le persone sulla terrazza all'aperto dei ristoranti lungo il canale Oudegracht nella città di Utrecht, Paesi Bassi
TasfotoNL / shutterstock.com

3. Zaanse Schans

Una delle altre gite di un giorno più popolari da Amsterdam è il villaggio di Zaanse Schans. Non lontano da Amsterdam, nella città di Zaandam, Zaanse Schans è un villaggio olandese stereotipato perfetto per le immagini che prende vita. Se stavi immaginando mulini a vento e zoccoli durante la pianificazione del tuo viaggio nei Paesi Bassi, questo villaggio fa per te.

Zaanse Schans è stato creato quando una collezione di case e mulini a vento vi fu trasferita negli anni ’60 e ’70. Ora funge da sorta di museo all’aperto, mostrando ai visitatori com’era la vita nei Paesi Bassi nel XVIII e XIX secolo. Ma non si tratta solo di ammirare questo incantevole scenario storico, poiché il passato è riportato in vita lì con panetterie tradizionali, negozi di formaggio e laboratori.

Troverai anche musei più tipici intorno a Zaanse Schans che descrivono in dettaglio la storia della regione di Zaan e altre parti della cultura tradizionale olandese. Il principale è il Museo Zaans che è abbastanza generale, mentre quelli più specifici includono il Museo del Tempo di Zaandam e il Museo della Panetteria.

Puoi prenotare una visita guidata di un giorno a Zaanse Schans qui .

Mulino a vento a Zaanse Schans, tranquillo villaggio nei Paesi Bassi, provincia Olanda Settentrionale
Anton_Ivanov / shutterstock.com

Ecco qua: l’itinerario perfetto per Amsterdam. Ora dovresti capire quanto c’è da esplorare e vedere di Amsterdam in 3 giorni. Trascorrere meno tempo significa sicuramente che ti perderai qualcosa di eccezionale. E non vuoi perdere di vedere perché Amsterdam è una delle migliori destinazioni d’Europa.

Scritto da:

Matteo Angeloni

Fotografo, social media manager, prossimo alla laurea magistrale. Ho voluto aprire questo blog per pura passione nei confronti dei viaggi, dei luoghi e delle piccole storie.