Oggi faremo la recensione del Mitakon Speedmaster 85mm f/1.2. Se è la casa produttrice stessa a definirlo “un sogno“, le aspettative di certo si alzano, soprattutto quando ci si trova davanti una lente dall’apertura del diaframma così ampia. Recensione Mitakon Speedmaster 85mm f/1.2

Il produttore, ZhongYi Optics (Mitakon è un nome commerciale della stessa azienda), produce ottiche dal 1984, promettendo qualità di produzione pari agli standard giapponesi, utilizzando macchinari e standard di produzione tali e quali ai competitor nipponici.

Recensione Mitakon Speedmaster 85mm f/1.2

Qualità costruttiva

Recensione Mitakon Speedmaster 85mm f/1.2 Forse, di tutto, la parte più sorprendente di questa lente è la qualità costruttiva che la contraddistingue, evidente anche solo per la scatola in cui è spedito, esteticamente bellissima, rilegata in pelle; la lente al suo interno è protetta da solido foam.
Una volta preso in mano, ci si accorge di quanto solido e robusto sia: le ghiere sono estremamente fluide, specie quella del diaframma che, essendo decliccata e trovandosi dopo la ghiera del fuoco, è molto facile da muovere, anche per sbaglio – Più di una volta mi sono ritrovato a scattare, senza volerlo, a f/2.8 e oltre per questo difetto. Per altro, dato che la lente non dispone di nessun contatto per comunicare con la fotocamera, non c’era niente che me lo segnalasse scattando in priorità diaframmi – mentre il barilotto è di metallo.
I filtri che monta sono da 77mm, il ché lo mette in paro con l’85mm f/1.4GM Sony e l’85mm f/1.4G Nikkor.

L’unico appunto che si potrebbe fare, è la mancata tropicalizzazione.

Conclusioni

Recensione Mitakon Speedmaster 85mm f/1.2 I risultati, scattati con Sony a7 II e lente con attacco nativo Sony E (ma è presente in essenzialmente ogni attacco fullframe, ed è disponibile perfino per il medio formato Fujifilm GF), parlano da soli.
La lente promette di essere quel che effettivamente è, un “maestro” incredibilmente luminoso e, attualmente, il mio 85mm preferito.

Con un prezzo ufficiale di 799€, la lente è forse più economica di quanto non dovrebbe essere (e forse anche grazie alla “natura cinese” della sua produzione); ciò non toglie che è una vera, grande, perla.

Acquista ora per:

Se l’articolo vi è piaciuto vi rimandiamo alla nostra homepage e alla nostra pagina facebook

Previous articleIl miglior 85mm per Nikon sotto i 200 euro
Next articleRecensione Mitakon Speedmaster 50mm f/0.95 (Canon EF)
Fotografo, social media manager, prossimo alla laurea magistrale. Ho voluto aprire questo blog per pura passione nei confronti dei viaggi, dei luoghi e delle piccole storie.